MAC Museo Archeologico Civico "L. Bruzza"

Il MAC, Museo Archeologico della Città di Vercelli, sito presso il già monastero di S. Chiara, è intitolato al padre barnabita Luigi Bruzza, illustre studioso ottocentesco che pubblicò una vasta documentazione epigrafica sul Vercellese. Espone invero oltre seicento reperti provenienti da indagini archeologiche stratigrafiche condotte in città negli ultimi trent’anni, integrandoli con infografiche e supporti multimediali.

L’esposizione prende le mosse dalle fonti archeologiche relative all’occupazione preromana del territorio, abitato dai Libui, una popolazione scaturita dalla fusione fra i Ligures autoctoni e gruppi umani di stirpe celtica giunti d’oltralpe nella seconda metà del I millennio a.C. Passando in seguito ad illustrare le trasformazioni avvenute con l’ingresso nell’orbita romana, a partire dal II secolo a.C.: nella cultura materiale, sul piano urbanistico e nelle abitazioni private, nei rituali funebri e religiosi; e infine nell’economia di piccola e grande scala. Fino alle soglie dei profondi cambiamenti intercorsi nel Tardoantico.

Manufatti spesso integri, inseriti nel loro contesto di ritrovamento originale, singoli flashback di una città che ha molto da raccontare.

Ultimamente sono state ripristinate o migliorate le prestazioni di alcuni supporti multimediali, che ben si prestano anche a una fruizione partecipata di famiglie e gruppi scolastici, per i quali sono continuamente proposti laboratori specifici in collaborazione con il Museo Leone di Vercelli.

Sarete nuovamente accolti, all’inizio del percorso di visita, dall’ologramma dell’Apollo, una riproduzione digitale animata della statua rinvenuta a Vercelli nel Cinquecento, pensata per introdurre i visitatori ospiti (grandi e piccoli) all’esposizione. Potrete ascoltare dalla viva voce di Acisio perché decise di commissionare nella sua città – Vercellae - un’epigrafe bilingue in latino e leponzio (un alfabeto affine all’etrusco). Scoprirete quale vino si beveva e quale olio si utilizzavano in cucina a Vercelli in epoca romana. Inoltre, molti altri supporti multimediali (animazioni, ricostruzioni virtuali, gallerie fotografiche) vi restituiranno i contesti da cui provengono i reperti esposti e la cultura che li ha prodotti.

E il MAC torna a mostrarsi anche di sera, con una retroproiezione sulle vetrate della galleria espositiva che invita a scoprire una città per molti versi ancora misconosciuta.

Vi aspettiamo!

Indirizzo
Complesso di Santa Chiara
Corso Libertà 300 Vercelli
Tel.: 0161-649306

Per prenotazioni, visite ed informazioni: macvercelli@gmail.com

Per le comunicazioni istituzionali: mac.museo@comune.vercelli.it

Orari di apertura al pubblico
- da martedì a venerdì: 15.00-17.30
- sabato e domenica: 10.00-12.00 e 15.00-18.00
- lunedì chiusura

Biglietti d’ingresso
Gratuito da 0 a 5 anni
Bambini e ragazzi (6-18 anni) € 2,50 escluso attività didattiche
Ridotto € 7,00 (over 65, gruppi di 15 persone, soci TCI, FAI, Italia Nostra, Vercelli Viva, Associazione Italiana CulturaClassica-Vercelli, Studenti universitari, possessori tessere Circuito SELECARD, MondadoriCard, Pro Card METRO)

Intero € 9,00
Con il biglietto d’ingresso al Museo Archeologico è possibile visitare anche il Museo Leone di Vercelli (Via Verdi, 30 – Orari di apertura: da martedì a venerdì ore 15.00-17,30; sabato e domenica ore 10.00-12.00 e 15.00-18.00)

Accessibilità
Per accedere al primo piano, il museo è dotato di ascensore.

Servizi
Guardaroba
Caffetteria automatica

Ultima modifica: 15 Ott 2021 - 11:28