"Tempo di Leggerezza"

Il Settore Politiche Sociali e Sicurezza Territoriale ha definito un Protocollo d’Intesa tra le associazioni partner, per la realizzazione del progetto “Tempo di leggerezza”, per la promozione e alla messa in campo di strategie condivise tra gli attori del territorio, per un’ottimizzazione delle risorse e degli interventi di integrazione e socializzazione messi in campo nei confronti delle persone con disabilità;

Il Protocollo d’Intesa, è stato definito tra il Comune di Vercelli – Settore Politiche Sociali e Sicurezza Territoriale, Ufficio Scolastico Provinciale, ASCOM Vercelli, Associazione Sportiva Special Olympics Piemonte, Associazione Liberi di Scegliere, Comitato Manifestazioni Vercellesi/Accademia Bicciolana, ANFFAS, ANGSA Novara-Vercelli Onlus, Associazione “Enrico Micheli” Onlus, che definisce gli aspetti organizzativi e gestionali del Progetto, finalizzato al miglioramento della qualità di vita dei soggetti disabili del nostro territorio, attraverso la promozione di interventi che favoriscano la loro integrazione nel tessuto sociale, mediante attività laboratoriali: Laboratorio di Animazione Teatrale, Laboratorio di cucina, Attività sportive: Basket, Bowling, Bocce, Piscina, Laboratorio orticoltura, Laboratorio Tempo Libero, attività ricreative e gite.

Il Settore Politiche Sociali per migliorare l’offerta di servizi e risposte più flessibili ai cittadini con disabilità, ha coinvolto il Terzo Settore, e l’ASL-VC, facilitando un dialogo costruttivo ed un “Tavolo di lavoro” permanente sul tema della disabilità. Finalità dell’iniziativa è la progettazione condivisa di attività ed iniziative utili alle esigenze di cittadini disabili e delle loro famiglie. Il progetto infatti prende origine dai lavori di confronto tra i partecipanti al tavolo.

 

I ragazzi che hanno partecipato alle attività previste nell’anno 2017/2018 sono stati circa 50 soggetti con disabilità di tipo fisico, sensoriale e psichico di ambo i sessi e residenti a Vercelli o in uno dei 23 Comuni Convenzionati ai sensi della L.R. 62/95.

Indirettamente il progetto vuole sostenere le famiglie degli ragazzi che, pur non avendo un coinvolgimento diretto nel progetto, hanno beneficiato di un sostegno relazionale e professionale che ha permesso loro di recuperare un equilibrio relazionale, anche all’interno della coppia, un proprio “tempo libero” e una “qualità di vita” in grado di generare effetti positivi per migliorare i rapporti interfamiliari.

L’obiettivo generale del progetto è stato quindi quello di contribuire al miglioramento della qualità di vita dei soggetti disabili del nostro territorio, promuovendo interventi che favoriscano la loro integrazione nel tessuto sociale.

 

Attività:

LABORATORIO di ANIMAZIONE TEATRALE

E’ stato realizzato con la collaborazione delle Associazioni aderenti al protocollo d’intesa, attraverso kla condivisione delle loro iniziative già programmate nel loro anno sociale.

La partecipazione dei ragazzi iscritti a Tempo di Leggerezza ha rappresentato un’opportunità formativa e di crescita personale che ha arricchito i ragazzi stessi e gli altri partecipanti.

Nell’anno 2018 ci è stata offerta l’opportunità di partecipare ad uno spettacolo benefico “Diversamente Comico” che ha consentito ai nostri ragazzi di esercitarsi nelle rappresentazioni scelte: canto, espressione corporea, danza, e di esibirsi sul palco del Teatro Civico, nella serata dell’evento. 

LABORATORIO di CUCINA per l’ apprendimento di compiti adattivi, nell’ambito dell’allestimento e preparazione di pietanze, attraverso procedure di self – management, attività che di certo, sono indispensabili per un normale svolgimento della vita quotidiana.

In questo laboratorio, gli utenti, hanno potuto sperimentare l’autonomia, nel provvedere a preparare ciò che serve per soddisfare i loro bisogni di fame, ad esempio: preparare un panino, fare una spremuta di arance, preparare un semplice dolce.

Tale attività è stata realizzata grazie alla collaborazione con ASCOM, che ha messo a disposizione l’aula cucina attrezzata per la realizzazione del laboratorio, mentre c’è stata la disponibilità di un cuoco professionista che ci ha seguiti a titolo gratuito, mettendo a nostra disposizione la sua competenza e professionalità.

E’ stata realizzata, con la collaborazione di ASCOM, una cena Evento, a fine maggio 2017, rivolta alla cittadinanza, che ha visto coinvolti a titolo gratuito i cuochi del nostro territorio, alcune aziende vinicole.

Tale iniziativa è stata un vero successo, per la location, il menù, l’allestimento e la divulgazione stessa, e il ricavato è stato devoluto al progetto, per un ampliamento e una prosecuzione.

LABORATORIO DELLA CARTAPESTA

Laboratorio già realizzato nei mesi di dicembre 2016 / gennaio 2017 e dicembre 2017 /gennaio2018  in collaborazione con il Comitato manifestazioni vercellesi, il Bicciolano in carica, l’ Associazione maschere per sempre, i Rioni vercellesi.

Finalità dei laboratori: realizzazione di alcuni fiori in cartapesta, da utilizzare per allestire il carro allegorico del Bicciolano e Bella Majin che apre la sfilata di carnevale; realizzazione di un cartello da apporre sul retro del carro allegorico stesso con i soli nomi dei ragazzi che hanno partecipato al progetto unitamente al nome dell’associazione ed i nomi dei rioni/paesi/gruppi

Tale laboratorio riprenderà nel mese  di settembre 2017 propedeutico al Carnevale 2018.

LABORATORIO DI DANZA

In collaborazione con un ballerino ed una istruttrice volontari, è stato realizzato un corso di balli di gruppo.

Che cos’è la danza? È un’arte che si esprime nel movimento del corpo umano secondo un ritmo, è una manifestazione intima del proprio essere, creatività, espressione generosa che permette di arrivare all’altro, al gruppo che attraverso il movimento comprende ciò che accade.

Che cos’è la disabilità? È la condizione di chi, in seguito a malattia o incidente, ha una ridotta capacità di interazione con l’ambiente sociale, pertanto è meno autonomo nello svolgere le attività quotidiane, di svago, e spesso in condizione di svantaggio nel partecipare alla vita sociale.

Perché uniamo danza e disabilità? È una sfida, è un’occasione di crescita, è un contatto con il proprio corpo senza imposizioni, un passaggio da rigidità a estensione e rilassamento. Nella danza non esiste un movimento giusto o sbagliato, ma ogni persona indipendentemente dalla proprio abilità può dimostrare volontariamente o involontariamente quello che ha dentro di se.

L’esito dell’esperienza è stato positivo ed emozionante! Tutti i partecipanti si sono sentiti protagonisti e partecipi, e nessuno si è sentito inadeguato o “non in grado”. Questo ci ha dimostrato la bontà dell’iniziatia e la competenza dei conduttori.

LABORATORIO DELLE COCCOLE

In collaborazione con C.O.VER.FOP. corso “Operatore del Benessere” abbiamo concordato la realizzazione di una bellissima esperienza. Attraverso un incontro con cadenza quindicinale con le allieve del corso, sono stati effettuati piccoli trattamenti di bellezza (viso, mani e massaggi) alle ragazze partecipanti al laboratorio.

L’esperienza si è realizzata in chiusura di anno scolastico e ci ha permesso di testare le reazioni e il coinvolgimento dei nostri partecipanti. Tutti hanno apprezzato il laboratorio e si sono sentiti a proprio agio e perfettamente integrati con le allieve del corso stesse, al punto di inserire il laboratorio anche nel prossimo anno scolastico 2018/2019.

LABORATORIO DI FOTOGRAFIA

Corso laboratoriale realizzato con la collaborazione di un fotografo che a titolo gratuito ha accompagnato i ragazzi partecipanti, dagli 11 ai 19 anni, in un percorso di conoscenza della macchina fotografica, una scoperta della luce e dell’ombra, una ricerca del particolare che ci circonda. I ragazzi sono stati molto interessati e hanno seguito con grande emozione e serietà i laboratori. Le fotografie realizzate sono state conservate per poterle utilizzare in mostre a tema e per la promozione del progetto stesso.

LABORATORIO MANUALE  

Sono stati realizzati incontri settimanali, presso la Cascina Bargè con il contributo di un operatore esperto in attività manuali. I partecipanti hanno affrontato le proprie difficoltà manuali, ritagliando, piegando cartoncini, stoffa e materiali vari, il tutto in un clima sereno e collaborativo, che ha consentito loro di migliorare e socializzare con tutti i presenti.

Sono state realizzati alcuni manufatti che sono stati poi utilizzati nelle feste con i parenti, e nei momenti conviviali di socializzazione: feste, merende in compagnia, ecc.

PISCINA

L’attività nuoto/acquaticità è stata realizzata nell’ultimo periodo primaverile/estivo, per la difficoltà di reperire i locali idonei, nel complesso però questo slittamento ha concesso la possibilità di partire con tutti i ragazzi del progetto.

La partecipazione alle attività è stata numerosa, e hanno contribuito laddove possibile, anche alcuni genitori, specialmente nell’accompagnare i propri figli.

L’esperienza è stata molto importante, sia dal punto di vista della socializzazione, sia dal punto di vista organizzativo. Infatti il ritrovarsi in un ambiente diverso, da quelli usati solitamente per le attività, ha favorito lo spirito di condivisione, e ha permesso a tutti i ragazzi di mettersi in gioco con le proprie abilità e le proprie insicurezze, senza sentirsi a disagio.

ATTIVITÀ ESTIVA/ ATTIVITÀ INVERNALE

Il periodo estivo rappresenta per i ragazzi con disabilità e i loro familiari un momento di criticità sia per la chiusura della scuola (per chi la frequenta) sia per la diminuzione di proposte socio-sanitarie. Il Comune di Vercelli realizza da anni per alcune settimane, attività ludico-ricreative presso il Centro Diurno Cascina Bargé, impegnando per metà giornata i ragazzi. Dall’analisi dei bisogni espressi dalle famiglie è emersa la necessità di incrementare la durata temporale degli interventi, al fine di offrire ai ragazzi un maggior tempo di socializzazione e di apertura all’esterno qualificato.

Per il periodo estivo 2018 si è realizzato un periodo maggiore di apertura: dal 30/7 al 31/8/2018 con sospensione per la settimana dal 13 al 17 agosto, che ha consentito un ampliamento delle attività e ha offerto ai partecipanti un programma molto coinvolgente di uscite in città, in piscina, e fuori porta: lago, Zoo a Torino.

Al termine del Centro Estivo è stata realizzata una giornata di condivisone e festa con le famiglie, e l’allestimento di un piccolo buffet, grazie all’attività laboratoriale di cucina con ASCOM.

 

Ugualmente per il periodo invernale delle feste natalizie è stato realizzato un CENTRO D’INVERNO, che ha consentito alle famiglie di poter contare su un “luogo attrezzato” che ha ospitato i propri figli, offrendo loro attività laboratoriali, uscite in città e fuori città, partecipazione a feste e momenti conviviali.

Durante festività natalizie sono stati programmati sei giorni di Centro Invernale dal 27.12.2018 al 04.01.2019, nell’ambito del progetto “Tempo di Leggerezza”, destinato a ragazzi diversamente abili con un’età compresa tra i 15 e i 30 anni.

Il Centro invernale attivato con l’educatrice dedicata al progetto insieme ai ragazzi del Servizio Civile ed agli operatori socio-sanitari del Comune di Vercelli, ha come obiettivo il coinvolgimento del gruppo di ragazzi in diverse attività realizzate per stimolare processi di integrazione, socializzazione e valorizzazione delle competenze, attraverso la partecipazione a contesti ludico ricreativi e laboratori occupazionali.

Molteplici le attività programmate: una visita all’ex chiesa di San Vittore situata nel centro di Vercelli per poter ammirare il “Presepe 2018”; visione di film per creare un clima di relax natalizio; gemellaggio con il centro invernale sito presso la scuola Ferraris dove è programmata, per i ragazzi frequentanti il post scuola, una mattinata all'insegna del gioco; visita alla discoteca “Il Globo” per creare un momento unico e far conoscere ai ragazzi questa realtà; “Pizzata” per creare momenti di integrazione e rafforzare il valore del gruppo.

Il 4 gennaio è organizzata la festa di chiusura dell’iniziativa, con genitori e familiari dei ragazzi, con la proiezione di un video contenente tutte le foto scattate durante l’intero Centro Invernale, per rivivere tutti i momenti trascorsi insieme. Si termina con una “Mega Tombolata” ricca di premi e Babbo Natale!

Ultima modifica: 30 Mar 2019 - 09:31