Accordo Territoriale sui contratti di locazione a canone concordato

Il 22 maggio 2018 a Palazzo di Città è stato firmato e depositato l’accordo relativo ai contratti di locazione ad uso abitativo a canone concordato per il territorio della Città di Vercelli.

Il documento è stato siglato dalle organizzazioni sindacali dei proprietari (APE, UPPI, CONFAPPI e FEDERPROPRIETÀ) e degli inquilini (SUNIA, SICET, UNIAT) - con il coinvolgimento, per la parte riguardante i contratti di locazione per gli studenti universitari, dei rappresentanti dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale e dell’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario (EDISU).

Il ruolo del Comune, nella fattispecie del settore Politiche Sociali, è stato di coordinamento dei lavori che hanno portato alla definizione dell’accordo che tende a favorire l’incontro tra domanda e offerta di abitazioni.

L’applicazione dei contratti di affitto a canone concordato costituisce un vantaggio per gli inquilini che possono accedere alla casa con prezzi d’affitto inferiori a quello a mercato libero e al contempo i proprietari possono usufruire della riduzione percentuale dell’aliquota ordinaria IMU approvata dal Consiglio Comunale e delle agevolazioni fiscali previste dalla legge sui redditi da locazione a canone concordato.

Il Comune di Vercelli si è adoperato per raggiungere tale risultato al fine di dare un concreto segnale di vicinanza alle famiglie che vivono in affitto e uno strumento utile per gli studenti fuori sede che, per frequentare corsi di studio universitari o di formazione post laurea attivati a Vercelli dall’Università del Piemonte Orientale o corsi di specializzazione di Istituti di istruzione superiore, hanno necessità di soluzioni abitative temporanee.

Riferimenti Normativi:

Decreto Ministeriale 16 gennaio 2017

Sezioni o servizi collegati: 
Ultima modifica: 23 Giu 2018 - 12:55