Home arrow Art itinerary arrow Percorso nel centro storico

Percorso attraverso centro storico 1

 

 

Percorsi turistici

 

 

  1. Il Duomo
  2. Museo del tesoro del Duomo
  3. Il Museo Leone
  4. Il Museo Borgogna
  5. La basilica di Sant'Andrea
  6. Santa Maria Maggiore
  7. Castello Visconteo
  8. La Sinagoga
  9. Piazza Cavour
  10. Piazza dei Pesci e il Broletto











La Basilica di Sant'Andrea
 

Tiburio della BasilicaLa Basilica di Sant'Andrea fu costruita in soli nove anni, tra il 1219 e il 1227.
Considerare un capolavoro questa Chiesa è riduttivo: si tratta infatti di una delle prime costruzioni in Italia a presentare i tipici elementi dell'arte romanica armoniosamente intrecciati a quelli dell'arte gotica.


Questo connubio dà vita ad una architettura slanciata, grazie al dinamico gioco di spinte e controspinte e di archi acuti contrastanti: gli influssi normanni e provenzali attribuiscono una particolare eleganza alla struttura.


La pianta della Basilica è a croce latina, tipica delle costruzioni benedettino-cistercensi.
Le maestranze di varia provenienza culturale e geografica che concorsero alla costruzione hanno coniugato tradizioni stilistiche e scultoree profondamente diverse.

Nel corso dei secoli la Basilica ha subito due importanti cambiamenti: la realizzazione del campanile all'inizio del XV secolo e il rifacimento del chiostro 100 anni dopo circa.

 

Chiostro di Sant'Andrea
 

Il Chiostro dell'Abbazia di Sant'Andrea è caratterizzato da arcate centro sorrette da gruppi di quattro colonnine che conferiscono grande agilità all'architettura. Le volte, le raffinate decorazioni in cotto e il grande finestrone sul lato orientale del Chiostro risalgono al 1500.

Particolare del chiostro


Di particolare bellezza sono il severo portale che introduce alla Sala Capitolare e quello vicino alla nicchia dell'acqua santa, caratterizzato da una lunetta con magnifiche colonne policrome.

Dall'esterno dell'edificio si ammira l'alternanza del cotto e della pietra bianca, che crea suggestivi giochi di luce: la cortina di mattoni rossi alla base, le piccole logge, le bifore, le trifore e il rosone del fronte posteriore offrono contrasti di colore, creando un notevole effetto visivo, dettato dall'opposizione del bianco e del rosso scuro.
 



 

La Chiesa di San Cristoforo


 

 

Particolare dell'Assunzione




La chiesa di San Cristoforo risale al secolo XVI: della costruzione originaria sono rimasti solo l'abside e il tiburio, mentre il resto della struttura è stato più volte modificato nel corso del XVIII secolo.
L'interno custodisce un patrimonio di opere pittoriche del 1500 di inestimabile valore: di particolare interesse il prezioso ciclo di affreschi di Gaudenzio Ferrari che decora le cappelle del transetto alla fine delle navate laterali.
La Crocifissione e soprattutto la mirabile Assunta del Ferrari, sono tra i saggi più superbi della pittura monumentale italiana e costituiscono una delle maggiori attrattive del patrimonio artistico di Vercelli.
 


 

La Sinagoga


Sinagoga




Situata nel cuore dell'antico ghetto che già nel XVIII secolo ospitava la comunità ebraica, la Sinagoga fu costruita alla fine dell'800, secondo antichi, precisi schemi arabo-moreschi.
La facciata, arricchita nella parte più alta da merli ornamentali e da torrioni, presenta al centro una scultura che riproduce le Tavole della Legge.
L'interno a tre navate è maestoso, rischiarato da numerose finestre con vetri colorati; le due pareti laterali sono sviluppate su due piani: quello superiore, destinato al matroneo, poggia su un fitto colonnato.